home mail facebook
S.V.O.C. > Home > Storia
storia della società
1994 - 2003

Nel ’94 si organizzano i campionati italiani classe Dinghy, e Larissa Nevierov è terza agli Europei femminili Laser. Grande successo ottiene il Trofeo Finessa, regata internazionale di classe Europa con qualificate partecipazioni dal Nord Europa. “Anna Express” di Franco Colombo con Edi Rossetti al timone conquista l’ottavo posto assoluto in Barcolana e il 2° al Campionato dell’Adriatico IMS. “Dolci Follie” con Polo – Giuricich vince la Coppa Chiussi, “ Trace” di Leghissa – Soranzio la Coppa Comet. Mauro Fioretto vince sul Garda il Campionato dei Finn battendo Luca Devoti, che nel 2000 sarà argento a Sidney. Sarah Barbarossa è prima tra le juniores nei Campionati Nazionali di classe Europa.

Attendere prego, le immagini si stanno caricando!
  • Alberto Leghissa al timone
  • Mauro Fioretto

Nel ’95 “Lupodimare” di Lorenzo Orlando vince in classe IMS regata la Coppa Città di Monfalcone. Altri scafi in evidenza nelle regate d’altura: “Pat Pend” di Stelio Ferrante, “XXL” di Loris Plet, “Ritamania” di Roberto Manzan, “Isadora” di Giorgio Milan e Sergio Morin, “Etemananki” di Duilio Valente e “Dolci Follie” di Polo e Giuricich. Lara Nevierov ai titoli europeo e nazionale Europa aggiunge la piazza d’onore ai Mondiali Laser. Alberto Bolzan e Luciano Bredo vincono importanti regate nella classe L’Equipe. Enrico Michel e Ondina Zago sono Campioni Italiani Snipe. Diego Fonda si mette in luce anche in Modelvela: vincerà il Mondiale. Nel ’97 Mauro Pelaschier e Alberto Leghissa conquistano su “Rose Selavy” il Campionato Mondiale Maxi, ed Edi Rossetti vince il Campionato dell’Adriatico Ims Crociera; Verzegnassi e Bacarini vincono i Campionati Italiani Militari J 24.

Nel ’98 si distinguono tra i giovani Milost, Klingher, Giorgia Petri (Optimist), Nicolettis, Iaiza Campo Dall’Orto e Tonel (L’Equipe) e si confermano Roberto Ostuni, Luciano Bredo, Andrea Nevierov nei Laser, Bolzan – Turus e il prodiere Andrea Trani nei 470, Lara Nevierov, Sarah Barbarossa e Teresa Juculano in Europa. Mauro Pellaschier vince con “Riviera di Rimini” la “Barcolana”: a bordo ci sono anche Di Bert e Leghissa, che bisserà il successo l’anno dopo con “Shinning” assieme ad Alessandro Alberti. L’anno successivo è eletto presidente Gianfranco Di Bert. Nicolettis – Klingher conquistano importanti successi su L’Equipe; Ostuni, Bredo, Vlacich e Nevierov si confermano tra i migliori nei Laser; Michel – Longhi e Bolletti – Zanasi arricchiscono di successi la tradizione in Snipe; Larissa Nevierov continua a primeggiare in Europa; Andrea Trani è terzo agli italiani 470. Alberto Leghissa alterna ottime prove al timone del J 24 a brillanti successi in altura: primo alla Giraglia su “Edimetra” e primo nel Giro d’Italia, secondo al mondiale Maxi e al Trofeo Zegna.

Stelio Ferrante vince la Coppa Città di Monfalcone; Matteo Knapic il Trofeo Rosa dei Venti e la Trieste – Grado – Trieste. Il 1999 è l’anno di Stefano Rizzi, che porta il guidone della Società a sventolare a prora di “Luna Rossa” nella sfida di Coppa America ad Auckland ed offrirà da tailer un contributo importante alla vittoria nella Louis Vitton Cup. Mauro Pelaschier, mitico timoniere di “Azzurra”, esordisce da brillante ed esperto commentatore nelle telecronache in diretta della sfida che appassiona moltissimi italiani avvicinandoli al fascino di uno sport cui Mauro ha dedicato una vita di sacrifici e successi, portabandiera della Svoc e della vela italiana per i mari di tutto il mondo.

Sono circa 140 i giovani impegnati nel Laser, Optimist, 420, Equipe, Europa e Snipe, a conferma che i corsi della scuola vela realizzano gli obiettivi di formazione e promozione e che il qualificato lavoro degli istruttori ed allenatori della squadra agonistica incide positivamente sulla maturazione sportiva degli atleti. Tra gli istruttori, dopo il compianto Gino Crosara, si ricordano i contributi nel tempo, tra gli altri, di Guido Spanghero, Mauro Bandelli, Costantin Gordienco, Paolo De Angelis, Gigia Bacarini. E quello del giudice e dirigente Tullio Sain, direttore sportivo Nazionale della  classe Europa e responsabile per l’attività giovanile della XIII Zona F.V.G. della F.I.V.

Nel 2000 Stefano Rizzi vince a tempo di record (62 giorni, 6 h e 56’) il giro del mondo di “The Race” a bordo del catamarano oceanico “Club Med”, issando il guidone della Svoc al mitico passaggio di Capo Horn. Dopo aver conquistato altri importantissimi successi in regate d’altura, Rizzi si imbarca sul 60 piedi “Amer Sport one” per un altro giro del mondo (il suo terzo) nella celebrata “Volvo Ocean Race”. Larissa Nevierov partecipa alle Olimpiadi di Sidney rinnovando la tradizione dei campioni monfalconesi Livio Spanghero, Adelchi, Annibale e Mauro Pelaschier, Bruno Trani e Sergio Furlan. Andrea Trani vince in Florida il mondiale Mumm 30 sulla barca timonata da Vasco Vascotto. Nel 2001 Lara Nevierov e Andrea Trani vincono ai Campionati Italiani e ai Giochi del Mediterraneo; Trani è terzo agli europei e Lara seconda ai mondiali femminili Laser di Barcellona . Roberto Ostuni (Laser Standard), Carolina De Angelis Ragno (Laser 4.7), Luciano Bredo e Manuel Vlacich (Laser Radial), Barbara Giacometti (Snipe), Matteo Cunial (Optimist), Fantoni-Pontonutti (Snipe M) conquistano significative vittorie in Italia e all’estero. Alberto Leghissa e Alessandro Alberti vincono nella Rolex Cup in Sardegna a bordo di “Edimetra” il titolo mondiale nei Maxi yacht.

Nel 2002 Leghissa, reduce da brillanti successi in altura, vince a Punta Ala il campionato italiano assoluto IMS a bordo di “Giacomelli Sport” timonata da Gabriele Benussi. Andrea Trani e Larissa Nevierov si confermano Campioni Nazionali rispettivamente nelle Classi 470 ed Europa, e Trani conquista in anticipo ai mondiali di Sardegna il passaporto per le olimpiadi di Atene 2004, per partecipare alle quali continuano a lottare con ottime prospettive Larissa Nevierov e Stefano Rizzi, impegnato quest’ultimo con Montefusco a regatare a prora del Tornado. Mauro Pelaschier da Auckland conferma la sua autorevolezza e la sua popolarità commentando in diretta dal video la nuova sfida di Coppa America, non senza salutare e ricordare con orgoglio gli amici della “sua” Svoc.

La Società, presieduta da Gianfranco Di Bert con a fianco i vice presidenti Gianfranco Trombetta (vicario) e Bruno Trani, nonché i colleghi del direttivo Maurizio Della Rupe (direttore sportivo), Stelio Faresi (direttore mare) e Luciano Bellini (vice d.m.), Manuela Musina (segretaria), Marco Centini (tesoriere), Stelio Ferrante (direttore sede) e Enzo Dovi (vice d.s.), Stefano Petronio (legale), Franco Bandelli e Claudio Plet (segreteria regate), con Pietro Minca, Mauro Orlini e Giancarlo Pelosi revisori dei conti, si appresta a festeggiare il 70° di fondazione confermandosi ai primi posti delle affiliate alla F.I.V. per numero di tesserati.

 

Accesso all'Area Soci

 

Username:

 

Password:

 

Scordato la password? clicca qui

 

Accedi
Sponsors

 

 

 

 

Società Vela “Oscar Cosulich” via dell'Agraria, 50 – 34074 Monfalcone (GO)

Tel. +39 0481.711325 • Fax +39 0481.483015

segreteria@svoc.orgsport@svoc.org

P.I. 00155160310 • C.F. 81002350312

Lounge +39 0481.712018

Società.   Storia.   News ed Eventi.   Photo Gallery.   Regate.   Contatto.   Area Soci.